Archivi autore

emilianodisumma

25 y.o. studente magistrale in biologia a Trieste, amante della natura e dell'arte. Se siete qui per provare un'emozione, è il posto giusto.

Un filtro d’amore per Lucrezio

“Quando la vita umana sotto gli sguardi turpemente giaceva nel mondo schiacciata sotto la superstizione oppressiva che mostrava la testa dalle regioni del cielo incalzando dall’alto i mortali col suo orribile aspetto, per la prima volta un uomo greco osò sollevare contro gli occhi mortali e per primo […]

La caduta di Parini (e la sua risalita)

In che modo Parini, poeta impegnato e pregno di impegno civile, può mostrarci cosa fare in un tempo in cui il rapporto tra società e poeta si è quasi del tutto slacciato? «Va per negletta via Ognor l’util cercando La calda fantasïa, Che sol felice è quando L’utile […]

Pascoli e la sua musa malata

La poesia di Giovanni Pascoli è spesso vista, in maniera superficiale, come adatta soltanto all’età infantile, ma nelle stesse righe Pascoli nasconde il suo segreto, celato da fiori notturni e odore di fragole. Giovanni Pascoli è senza ombra di dubbio tra i poeti più importanti italiani; eppure la […]